Pressione dei pneumatici (TPMS)

Reifendruckkontrollsystem

Sicurezza su ogni strada: monitoraggio della pressione dei pneumatici

Comunemente chiamato TPMS in riferimento alla sigla inglese di Tire Pressure Monitoring System e più raramente con quella tedesca RDKS (Reifendruckkontrollsystem), questo sistema si occupa di controllare la pressione di gonfiaggio dei pneumatici. Qual è la sua utilità, perché è diventato obbligatorio e quali vantaggi per voi automobilisti? Qui troverete le principali informazioni sui sistemi TPMS.

TPMS

In realtà il sistema di monitoraggio della pressione non controlla solo la pressione di gonfiaggio dei pneumatici, ma avverte al verificarsi del problema. Quando la pressione effettiva si discosta in modo importante dai valori raccomandati, il sistema segnala questa differenza per permettervi di prendere i provvedimenti necessari. Esistono due diversi tipi di TPMS, quello diretto e quello indiretto.

Il sistema diretto di monitoraggio della pressione di gonfiaggio si avvale di sensori che raccolgono i dati sulla temperatura e sulla pressione dei pneumatici e li trasmettono alla centralina di bordo. Non appena i sensori registrano delle variazioni fuori norma, il sistema elettronico lancia l’allarme. Il vantaggio del TPMS diretto sta nel fatto che rende superflua la verifica manuale della pressione di gonfiaggio dei pneumatici.

Il sistema TPMS indiretto non utilizza sensori, ma trasmette un’indicazione approssimativa sullo stato della pressione di gonfiaggio rilevata dai sensori del sistema ABS. Il TPMS indiretto avverte in caso di pressione pericolosamente bassa e attira l’attenzione del guidatore con una spia luminosa.

Da novembre 2012 le case automobilistiche equipaggiano i loro nuovi modelli conformemente al regolamento UE con un sistema TPMS (ECE: Regolamento 64). Da novembre 2014 i veicoli nuovi devono obbligatoriamente disporre del TPMS (UE661/2009 del Parlamento e del Consiglio, luglio 2009, Articolo 9).

Italiano translation unavailable for rdks_das_reifendruckkontrollsystem_erklaert_premio_schweiz.

I vantaggi in un colpo d‘occhio

Perché la pressione di gonfiaggio è tanto importante da valere un obbligo legislativo? Principalmente si tratta di ovviare al fatto che molti automobilisti tralasciano di svolgere le operazioni di controllo della pressione dei pneumatici. Eppure, il gonfiaggio perfetto delle gomme comporta molti vantaggi.

- Con una pressione inferiore di 0,2 bar al valore ideale il consumo di carburante aumenta dell‘1 percento circa. Conformandosi in modo attivo agli avvertimenti del sistema TPMS si risparmia carburante, il che giova sia all’ambiente sia al proprio borsello. L’effetto risparmio non aumenta in modo lineare. Al contrario, una pressione tre volte minore si traduce in un consumo di carburante, e relativa spesa, quattro volte superiore.

- Una pressione inferiore a quella raccomandata provoca una maggiore usura dei pneumatici. Una pressione di gonfiaggio corretta evita che, a causa del surriscaldamento provocato ad esempio dall’alta velocità, i pneumatici possano scoppiare. Una giusta pressione di gonfiaggio e l’uso del sistema TPMS aumentano perciò considerevolmente la sicurezza.  

- La pressione di gonfiaggio ha effetto sulla sicurezza in frenata. Una pressione inferiore di un bar in uno dei pneumatici anteriori aumenta la lunghezza della frenata di circa il 10 percento sul bagnato. Una pressione di gonfiaggio conforme riduce perciò notevolmente il rischio di collisione con persone o oggetti.

- Solo un bar di pressione in meno riduce della metà le forze laterali dei pneumatici e quindi il veicolo mantiene meno bene la traiettoria nelle curve con conseguenti rischi di collisione.

- Una minor pressione richiede più sforzo sullo sterzo e provoca maggiore usura delle parti meccaniche, compreso il servomotore

Salvavita economico ed ecologico

L’introduzione dei sistemi TPMS comporta quindi per gli automobilisti diversi chiari vantaggi, tra l’altro:

- un sensibile risparmio di carburante
- una maggior vita utile dei pneumatici
- più sicurezza nella guida
- maggior comfort di guida

Il motivo principale per l’obbligo di attrezzare i veicoli nuovi con un sistema TPMS è la maggior sicurezza del traffico. Il controllo elettronico della pressione di gonfiaggio informa subito il guidatore in caso di sottopressione o di sovrappressione: si riducono perciò i rischi di incidenti e si salvano delle vite.

La giusta pressione di gonfiaggio ha ripercussioni positive anche sul clima in quanto le emissioni di ossido di carbonio si riducono, contrastando così il riscaldamento globale. Inoltre, consumando meno carburante, si risparmia denaro. Altra fonte di risparmio è il fatto che ormai non è più necessario acquistare un manometro per controllare manualmente la pressione dei pneumatici. Non sono nemmeno più necessarie le fermate preventive dal benzinaio allo scopo di verificare il gonfiaggio delle gomme.

Per tutte queste ragioni quello che una volta era un equipaggiamento supplementare si è ormai imposto in quanto sistema dal quale ogni automobilista trae moltissimi vantaggi.

TPMS: da noi per i vostri pneumatici

Quale azienda specializzata in pneumatici e autoveicoli, conosciamo anche tutti gli aspetti relativi ai sistemi TPMS. Regoliamo i pneumatici nuovi da noi acquistati oppure i pneumatici sostituiti e le relative valvole adattandole perfettamente per il sistema di monitoraggio della vostra auto. Questa operazione comprende l’adattamento e la programmazione delle valvole.

I sensori supplementari per il secondo treno di ruote come pure la programmazione delle valvole è un investimento interessante che si ammortizza rapidamente con l’impiego del veicolo. Noi vi consigliamo volentieri in merito.

Se avete delle domande o delle richieste particolari non esitate a contattare il vostro Premio Pneumatici + Servizio autovetture nelle vostre vicinanze.